Ilenia Cammisa: un destro che schiaccia ed un sorriso che stende!

Ilenia Cammina sabaudia pallavolo
ph Barbara Bennani

Ciao Ilenia, grazie benvenuta nella nostra rubrica delle interviste di Italia Volley. cominciamo con le domande meno impegnative:

-pizza o focaccia? Pizza.

-cane o gatto? Avendone uno, gatto!

Ilenia Cammina sabaudia pallavolo-pantaloni o gonna? Gonna ma se è possibile tuta!Ilenia Cammina sabaudia pallavolo

-mare o montagna? Mare.

-cinema o tv? Cinema.

-programma preferito? Non guardo la tv.

-ultimo film visto? L’ultima serie tv vista è Narcos.

-ultimo libro letto? Liberi di essere di Osho.

-matematica o italiano? Italiano.

-sei vanitosa? Vanitosa no, mi piace essere donna.

-cosa non può mai mancare nella tua borsa? Assolutamente un elastico dei capelli.

Ed ora parliamo delle “origini”:

-in che società hai mosso i tuoi primi passi? Ho cominciato a giocare nella Leonessa Volley di Altamura.

Ilenia Cammina sabaudia pallavolo

-cosa ti ha spinto a scegliere, tra tanti sport, proprio la pallavolo? Ho praticato svariati e svariati sport, alcuni troppo da maschiaccio e altri troppo da femminuccia, ho scelto lo sport che meglio mi rispecchia.

-cosa ti ha spinto a continuare ed a fare di essa una scelta di vita? Imparo in fretta e ho sete di crescita. Più che una scelta di vita è una sfida con me stessa. Voglio vedere fin dove arrivo.

-cosa ti manca di pù del tuo paese? Del mio paese? Penso poco e nulla ma assolutamente mi manca la mia famiglia.

-qual’è l’insegnamento più grande che hai ricevuto da questo sport? Ho imparato ad accettare le sconfitte e a trarne insegnamento.

Proseguiamo con la tua carriera pallavolistica:

-da quanti anni pratichi questo sport? Gioco a pallavolo precisamente da 5 anni. Ilenia Cammina sabaudia pallavolo

-qual’è stata la tua “parita perfetta”? Penso di poter scegliere la partita contro Cave, è stata equilibrata fino all ultimo e piena di emozioni.

-qual’è stata quella “da dimenticare”? Contro Casal De Pazzi, capita a tutti..non ero in giornata

-qual’è stata la squadra con i tifosi calorosi? Il primo anno fuori casa, a Bologna. Avevamo genitori e amici abbastanza chiassosi.

-qual’è l’allenatore che ha maggiormente contribuito alla tua crescita sportiva e quale a quella caratteriale? In particolar modo devo ringraziare Elio Valicelli che ha avuto parecchia pazienza con la vecchia testa calda quale ero..ma ora come ora ringrazio Daniela Casalvieri che con maturità e disposizione mi ha aiutata a venir fuori caratterialmente e tecnicamente.

Parliamo del tuo punto di vista su alcuni aspetti particolari:

Ilenia Cammina sabaudia pallavolo-quanto pensi che ai fini di una vittoria possa influire il “gruppo”? Il gruppo fuori dallo spogliatoio conta ed è particolarmente caratterizzante ma se si hanno persone mature accanto basta essere affiatati in campo.

-qual’è il fondamentale in cui ti senti più forte? Sicuramente l attacco per le mie caratteristiche ma vorrei diventasse la ricezione e col tempo ce la farò!

-qual’è la tua caratteristica principale in partita ? Credo proprio sia la grinta e la determinazione

-sei scaramantica? Puoi svelarci qualcosa? Non sono scaramantica, e mi dispiace non potervi togliere curiosità!

Andiamo al presente, alla Caffè Circi Sabaudia (serie B2 girone G):

-sei alla tua seconda stagione a Sabaudia, motiva la tua scelta! E’ il mio secondo anno a Sabaudia perché metà stagione passata con Daniela Casalvieri è bastata a farci conoscere e fidarci l’una dell’ altra ma è nel secondo anno (il corrente) che abbiamo lavorato bene..

-pensi che la classifica attuale rispecchi i veri valori delle squadre? Si penso proprio di si. Volley group, Palau e Casal dè pazzi sono squadre ben Ilenia Cammina sabaudia pallavoloformate e si meritano le posizioni che occupano in classifica.

-ti ritieni soddisfatta per il posto occupato attualmente dalla tua? Certo, si può sempre far di più però per ora penso sia un bel traguardo per una squadra giovane come la nostra.

-da qui a fine campionato cosa può cambiare? Mmh…le posizione in fondo alla classifica?!?

-la prossima partita incontrerete il Casal dè Pazzi, una partita caldissima in chiave play off, cosa ti aspetti da questa gara e quale può essere la vostra arma in più? Lo scontro con il Casal dè Pazzi sarà un bel match, ne sono sicura. Sono curiosa anch’io di sapere come andrà a finire! La nostra arma in più che può aiutare a raggiungere la vittoria può solo che essere la determinazione di poter far bene contro una squadra di giovanissime promettenti ma allo stesso tempo tendenzialmente fragili caratterialmente.

Ilenia Cammina sabaudia pallavolo-a Sabaudia c’è sempre un bel pubblico ed una fotografa (Barbara Bennani, ndr) pronta ad immortalare ogni vostro incontro. Quanto li sentite vicini? Sabaudia non è grandissima ma abitata da persone molto legate allo sport. Teniamo molto a tutti ed è anche grazie a loro se in casa partiamo con una marco in più.

-viste le tue origini pugliesi concludiamo l’intervista con un saluto a tutti i nostri lettori nel tuo dialetto! Nu salut a tutt sia bell ca brutt!

Grazie per la tua disponibilità ed in bocca al lupo per il finale di stagione nella tua squadra! Crepiiii!