La Emma Villas Chiusi sbanca Perugia e passa il Natale al terzo posto

Braga Roberto - Emma Villas Chiusi

GRIFO VOLLEY PERUGIA – EMMA VILLAS CHIUSI = 0-3 

(16-25, 21-25, 14-25)

PERUGIA – È una Emma Villas Chiusi letteralmente trasformata quella scesa in campo nel decimo appuntamento stagionale di serie B2 maschile: positiva, intraprendente, baldanzosa ed battagliera.

Il collettivo biancoblu consolida la terza posizione ribadendo la sua supremazia sulla Grifo Volley Perugia rivale di buona caratura ma troppo discontinua nella manovra per costituire una seria minaccia.

I leoni chiusini hanno messo a profitto la verve del proprio muro, arma sempre più letale per chi incrocia la loro strada, togliendo dinamicità alla manovra avversaria; la ricezione si è mantenuta su livelli del 68% e la regia ha potuto giostrare gli schemi nella maniera migliore facendo viaggiare l’attacco su un discreto 58%.

Partenza super degli ospiti che con due muri di Braga fanno capire subito il tema del giorno e si portano sul 3-7. È il turno al servizio di Belli, due ace per lui, a ricucire lo strappo e poi un suo diagonale impatta (11-11). Tanto basta a spronare i chiusini che infilano sette punti consecutivi, poi, altri due muri di Bittoni fanno ripartire di slancio. I grifoni non riescono a riorganizzarsi e il solo Belli (sei palle a terra in apertura) non è sufficiente a superare la barriera toscana (sei muri nel set). Di Marco in primo tempo sigla il vantaggio.

Alla ripresa i chiusini, sin qui infallibili, cominciano a sbagliare qualcosa e vanno per la prima volta sotto (5-3). Giannini prova a modificare assetto ed Urbani entra nel ring. Malgrado un positivo Fuganti Pedoni i toscani agganciano e restano a braccetto sino al 13-13. Poi provano a partire ma continuano ad alternare cose buone a regali e tutto rimane in bilico sino al 19-19. L’ingresso di Pasquini e Bregliozzi in seconda linea coincide con qualche sbavatura locale e così arriva il break decisivo che manda sul 20-23, prima che Romani metta giù la palla del raddoppio.

Nel terzo frangente di gioco partono col pedale del gas premuto i leoni che costringono subito al time-out i perugini (0-3). Al rientro Agostini si fa vedere ma poi Grassano ristabilisce i valori con colpi da manuale che scavano il solco. Sul 5-11 gli umbri fanno entrare Niccolò Cappelletti per tentare di raddrizzare la situazione ma i ragazzi del presidente Bisogno sono lanciati e con un Pochini precisissimo in ricezione ed uno Scappaticcio altrettanto efficace in regia tengono saldamente in mano il pallino (9-17). I grifoni ormai non ci credono più e si rovinano con le loro mani. Nessun sussulto sino al punto della vittoria che scatena l’applauso dei tifosi al seguito.

Termina dunque la prima parte della stagione per la Emma Villas che resta in zona play-off e si prepara a sfruttare le tre settimane di sosta per affinare ulteriormente il suo gioco per provare nel nuovo anno ad entrare nella scia della coppia di testa formata da Grosseto e Grottazzolina.

PERUGIA: Belli 13, Agostini 7, Fuganti Pedoni 5, Servettini 5, Cappelletti Nicola 4, Mastroianni 1, Cipolletti (L1), Cappelletti Niccolò. N.E. – Schepers, Merli, Cricco, Guerrini, Giannetto (L2). All. Paolo De Paolis e Sergio Peluso.

CHIUSI: Di Marco 12, Braga 11, Romani 11, Bittoni 10, Grassano 8, Scappaticcio 3, Pochini (L1), Urbani, Pasquini, Bregliozzi. N.E. – Santilli, Bartolucci, Pellegrini (L2). All. Romano Giannini e Massimo Marchettini.

Arbitri: Fabio Piergiovanni e Daniel Milardi.

GRIFO VOLLEY (b.s. 6, v. 3, muri 3, errori 14).

EMMA VILLAS (b.s. 10, v. 2, muri 15, errori 6).