B1 Girone A

Igor B1, sconfitta interna con Albese

igor trecase volley b1

ph. Massimo Giacciani

igor trecase volley b1

ph. Massimo Giacciani

IGOR VOLLEY – TECNOTEAM ALBESE 0 – 3 (21-25, 16-25; 13-25)
Igor Volley
:  Corroux 1, Bosetti 2, Bartesaghi 3, Masciullo 6, Rivetti 3, Schirò 6, Zannoni (L), Mabilo 6, Gullì, Marangon (L) ne, Rastelli ne, Boglio, Miolo, Taje. All. Ingratta.
Albese: Lancellotti 5, Piazza 10, Boscolo Nata 6, Bonetti 12, Magnano 7, Decortes 14, Acquistapace (L), Daqnielli ne, Bottinelli ne, Citterio ne, Parini ne, Galigani ne, Losa ne. All. Villa.

Sconfitta interna per la Igor di serie B1 che, nella quarta giornata di campionato non riesce a confermare quello che di buono si era visto nella prima gara casalinga contro Mondovì, e cede ad una cinica Teconteam Albese 0-3.

Ingratta decide di schierare Bartesaghi opposta a Courroux, Mabilo e Rivetti al centro, Masciullo e Bosetti in banda e Zannoni libero. Albese risponde con Decortes opposta a Lancellotti, Piazza e Boscolo Nata al centro, Magnano e Bonetti in banda e Acquistapace libero.

La prima parte di set, vede le due squadre giocarsela punto a punto e, alla prima interruzione obbligatoria è proprio la Igor a condurre (8-7). Al rientro in campo però, sono le ospiti a spingere sull’acceleratore e portandosi subito a distanza di sicurezza (12-16). Il passivo aumenta sempre più (15-21), a questo punto Masciullo e compagne provano a reagire ma, la distanza è ormai troppa e, le ospiti chiudono senza particolari patemi 21-25.

Nel secondo set, l’equilibrio dura poco (5-8); Albese guidata da Decortes prende subito il largo (9-16), il tecnico Ingratta prova a mischiare le carte con alcune sostituzioni. La Igor non riesce a rimanere in scia (10-21), le ospiti ne approfittano e chiudono anche il secondo set 16-25.

Il terzo set è la fotocopia del secondo, le azzurre non riescono ad imporre il loro gioco, le ospiti ne approfittano portandosi subito avanti 5-8 e  9-16. La reazione azzurra non arriva e, in un batter d’occhio la Tecnoteam chiude set e partita (13-25).

I commenti sono chiusi

Tema di Anders Norén