B2 Girone A

Team Volley Bollate: brutto ko casalingo

bollate

Bonomi

bollate

Bonomi

TEAM VOLLEY BOLLATE 0 – Santhià Stamp. Alicese VC 3 (21-25, 22-25, 20-25)

Muri punto 10. Ace 4.

Menardo 4, Perissinotto 15, Lissoni (K) 5, Mianiti 4, Bondi 3, Bonomi 4, Codarri (L), Di Maulo (L), Mandelli, Bettati, Lella 4, Croci, n.e. Rebecca. All. Fasce, Rebecca.

Bollate, 27 aprile 2014 – Una brutta sconfitta per il Team Volley che, a due giornate dal termine del campionato, perde lo scontro diretto per il quinto posto con Santhià (21-25, 22-25, 20-25) e rimane quindi settimo a quota 38 punti. Non è certamente la squadra che ha conquistato un punto contro la prima in classifica quella vista ieri al Palazzetto di via Varalli, le vacanze di Pasqua non giovano ai ragazzi di Coach Fasce che inseguono l’avversario per tutta la partita senza mai riuscire a concretizzare il recupero. Settimana prossima, ultimo impegno casalingo per Bollate contro Cantù che, dopo la vittoria contro su San Giuliano, è ancora in piena lotta per la salvezza.

Primo set

Formazione Bollate: Menardo-Perissinotto, Lissoni-Mianiti, Bondi-Bonomi, Di Maulo/Codarri (L)

Formazione Santhià: Rizzotti- Signorelli, Salussolia-Riviera, Manavella- Rigamonti, Pagliasso (L)

Una brutta partenza per Bollate che si ritrova subito a dover inseguire Santhià (1-5). Con Lissoni e Perissinotto, il Team Volley recupera e prova ad avvicinarsi (9-10) ma gli avversari trovano un altro break di vantaggio (11-15). La squadra di Fasce trova finalmente la parità sul 19-19 grazie agli attacchi di Perissinotto e Lella, entrato su Bondi, ma Santhià riesce ancora ad allungare con Signorelli e Rigamonti che conquista il primo set point sul 21-24 ed è poi Manavella a chiudere con un muro che ferma l’opposto bollatese (21-25).

Secondo set:

Ancora difficoltà in avvio di set per Bollate che si trova ancora a dover inseguire Santhià sul punteggio di 3-7. Perissinotto e Bonomi cercano di accorciare le distanze (8-11) ma Santhià gestisce il vantaggio e allunga ancora (11-16). Bollate prova a riaprire il set (18-21) ma Santhià è più concreta, con Salussolia conquista il primo set point sul 21-24 e, poco dopo, è un muro di Rigamonti a chiudere il set (22-25).

Terzo Set:

 Bollate illude nei primissimi punti portandosi sul 2-0 ma, per l’ennesima volta, Santhià recupera e sorpassa la squadra di casa portandosi sul 3-6. Si gioca punto a punto ma sono poi Rigamonti e Manavella a trascinare Santhià fino al 10-14. Perissinotto prova a riaprire la partita, Bollate riesce a portarsi sul 18-20 ma poi spreca ancora, Rigamonti conquista il primo match point sul 19-24 ed è poi un attacco di Manavella a chiudere la partita (20-25).

 È stata – commenta coach Fasce – la peggiore partita della stagione. Nella difficoltà mi aspetto un atteggiamento più costruttivo, di volta in volta qualcuno ha reagito in maniera intelligente per supplire alle proprie difficoltà mentre qualcun altro, invece di fargli eco, si è infilato lui stesso nel tunnel. È stata una partita a rincorrere l’avversario, a cercare delle soluzioni che abbiamo anche trovato strada facendo ma, partendo sempre con gli avversari in vantaggio, poi diventa sempre difficile, una roulette russa. Dato che durante la pausa di Pasqua purtroppo qualcuno non si è potuto allenare, mi aspettavo una sconfitta anche se non in questi termini, soprattutto vista tutta l’esperienza fatta in questi mesi e visto che non abbiamo nulla da perdere e possiamo solo divertirci. Ci mancano due partite, settimana prossima giocheremo contro Cantù che sta ancora lottando per la salvezza e poi contro i Diavoli Rosa che erano i nostri diretti concorrenti per il quinto posto. Il problema adesso non è la classifica quanto recuperare una prestazione accettabile, avessimo giocato solo la metà di come abbiamo giocato contro la capolista Alba sarebbe stata tutt’altra partita.”

Giulia Baronio

I commenti sono chiusi

Tema di Anders Norén