B2 Girone A

Bollate vince solo un set contro una determinata Cantù

bollate

ph. Gabriele Sturaro

bollate

ph. Gabriele Sturaro

TEAM VOLLEY BOLLATE 1 – Libertas Cantù 3 (19-25, 25-23, 17-25, 15-25)

Muri punto 11. Ace 5.

Menardo 1, Perissinotto 18, Marchini (K), Mianiti 15, Bondi 3, Bonomi 6, Codarri (L), Lissoni 6, Mandelli, Bettati, Lella 1, Croci, Di Maulo (L). All. Fasce, Rebecca.

Bollate, 5 maggio 2014 – Nell’ultima partita casalinga per la stagione 2013/2014, il Team Volley saluta il pubblico del Palazzetto di Bollate con una sconfitta per 3 set a 1 (19-25, 25-23, 17-25, 15-25)contro Cantù. Rispetto alla partita del girone di andata, nella quale Bollate si impose per tre set a zero, Cantù si è presentata all’incontro con quattro rinforzi d’eccezione: Spirito, Bargi, Laneri e il libero Fiorelli, schierati poche ore prima tra le file della prima squadra che ha affrontato Monza nella finale Play Off di Serie A2. Cantù vince il primo set con un discreto vantaggio (19-25) ma c’è la reazione di Bollate nel secondo parziale che la squadra di casa vince (23-25) grazie a un ottimo Mianiti, autore di ben 15 punti nella partita. Nel terzo e nel quarto set, sono invece Bargi e Laneri a trascinare Cantù che s’impone in entrambi i set e porta a casa la partita e tre punti che diventano fondamentali per la salvezza che la squadra di Coach Bernasconi potrebbe ancora conquistare (Cantù, quartultima in classifica dopo un difficile girone d’andata, si trova a soli tre punti da Volley Milano che occupa l’ultima posizione utile per la salvezza). Sabato prossimo, ultima giornata di campionato per il Team Volley, settimo in classifica, impegnato contro i Diavoli Rosa di Brugherio che occupano il sesto posto e che, all’andata, sono stati sconfitti al tie break.

Primo set

Formazione Bollate: Menardo-Perissinotto, Marchini-Mianiti, Bondi-Bonomi, Di Maulo/Codarri (L)

Formazione: Cantù: Spirito-Valori, Gerbella-Bargi, Laneri-Maino A., Fiorelli (L)

Ottima partenza per Cantù che, con Valori e Laneri, si porta subito sul 2-6. Bollate con un ottimo Mianiti prova ad accorciare le distanze (10-12) ma la squadra di Coach Bernasconi ritrova un buon margine di vantaggio (11-16). Ancora una volta i bollatesi riescono ad avvicinarsi (17-19) ma qualche errore di Bollate e due muri di Gerbella portano Cantù sul 17-23. Laneri conquista il primo set point sul 18-24 e ed è poi Bargi a chiudere poco dopo (19-25).

Secondo set:

Con gli attacchi di Mianiti, gli ace di Perissinotto e le splendide difese di Codarri, Bollate conduce il ritmo nel secondo set (10-6). Il turno in battuta di Spirito mette in difficoltà la squadra di Fasce, c’è il sorpasso di Cantù (11-14) ma è poi uno scatenato Mianiti a trascinare la sua squadra (17-15). Cantù ritrova la parità sul 20-20 ma, ancora una volta, due primi tempi e un muro di Mianiti portano la squadra di casa sul 23-21. Con un attacco di Perissinotto arriva il primo set point per Bollate (24-22) ma Valori prova a riaprire il set con un muro su Bonomi (24-23). Menardo si affida di nuovo al suo opposto che non tradisce le aspettative e mette a segno il punto del 25-23.

Terzo Set:

Bargi e Laneri conquistano subito un buon vantaggio all’inizio del terzo set, Cantù conduce il gioco sul 2-6. Perissinotto e Bonomi provano ad accorciare le distanze (7-10) ma la squadra di Coach Bernasconi allunga di nuovo (11-16). Coach Fasce tenta di ribaltare la situazione con l’ingresso di Lella su Bonomi e di Mandelli su Menardo ma Cantù non sbaglia e continua a mettere palla a terra. La prima occasione per chiudere il set per Cantù arriva sul 14-24 ma Perissinotto non si arrende e annulla due set point prima dell’attacco di Laneri che chiude i giochi sul 17-25.

Quarto Set:

Un’altra partenza difficile per Bollate, costretta a inseguire Cantù che guadagna subito un grande vantaggio (2-9). Perissinotto e Lissoni accorciano le distanze (9-12) ma è poi Bargi a trascinare i suoi compagni che si portano sul 12-20. Spirito conquista con un muro su Bonomi il primo set match point sul 15-24 e la vittoria arriva subito con errore in attacco di Lissoni (15-25).

Sicuramente – commenta coach Fasce – Cantù con l’inserimento di tre giocatori di Serie A è una squadra di vertice per il nostro girone. Noi abbiamo giocato i primi due set in maniera discreta e, soprattutto il secondo set, in maniera imperiosa a muro e al centro con Mianiti. Abbiamo poi sofferto in fase offensiva con i nostri schiacciatori-ricevitori e, alla fine, se difendi e ricevi ma non metti la palla a terra c’è un po’ di scoramento. Questa sconfitta non toglie assolutamente nulla alla bontà del campionato da noi disputato, oggi siamo in una situazione in cui stiamo guardando già all’anno prossimo: contro Cantù ho preso l’occasione al balzo per inserire e valutare oltremodo i giocatori che hanno giocato meno e, oltretutto, oggi ci è piaciuto ringraziare Gianluca Marchini che è stato il capitano in quella che, probabilmente, sarà una delle sue ultime partite dopo l’infortunio rimediato durante la stagione. Adesso andiamo avanti in questo senso, sabato abbiamo l’ultima partita contro Diavoli Rosa e sarà sicuramente un ulteriore occasione per far vedere quello che valiamo.”

Contatti media

Giulia Baronio

I commenti sono chiusi

Tema di Anders Norén