B2 Girone H

Pharma Giuliani Bari piega Termini Volley al tie-break e resta a -6 dai play-off

termini1

Per la Pharma Giuliani Bari la Sicilia fa sempre rima con vittoria. Nella 21a giornata della B2 femminile (girone I) le ragazze di Castillo hanno superato con grande fatica al tie-break Ard Termini Volley (2-3), lasciando un prezioso punto in terra palermitana che tiene acceso un lumicino di speranza per la salvezza delle atlete allenate da coach Pirrotta. Una partita non giocata bene da entrambe le formazioni, infarcita di errori e caratterizzata da un grande equilibrio in campo nonostante i 23 punti  che separano le due squadre in classifica. Pvg resta a -6 dal terzo posto (primo valido per l’accesso ai play-off promozione), ora occupato da Comes Taranto, vittoriosa contro Cuore Reggio Calabria, in un turno di campionato che ha sorriso a tutte le quattro compagini pugliesi del girone I; vincono anche Grotte di Castellana in  casa contro Planet Catania e Brindisi sul campo di Castelvetrano.

 – La partita –

Pirrotta schiera Moltrasio al palleggio, Pirrone opposta, Russo e Loiacono laterali, Caruso e Balsamo  centrali, Scimè libero; Castillo risponde con la diagonale MasinoCariello, Binetti e Guglielmi in banda, Ragaini eBisceglia al centro, Sollecito libero.

Sin dalle prime battute del match si intuisce che il gap tra le due squadre non sarà evidente in campo. Pvg si porta avanti (4-7) ma Russo, top scorer dell’incontro con 21 punti, e Balsamo, autrice di sei punti con 4 ace, tengono in piedi il fortino casalingo: 11-11. Ace di Guglielmi (11 i suoi punti), al quale risponde con la stessa arma Caruso. L’equilibrio non si spezza: 18-18. Pharma Giuliani crede ancora all’aggancio al treno play-off e sul finire del set fa valere la sua maggior classe: doppio attacco vincente di Guglielmi e servizio vincente di Masino per il 20-25.

Seconda frazione che parte con un lunghissimo scambio concluso da Giulia Cariello (13 punti). Si susseguono le battute imprecise e i falli di invasione da entrambi i lati della rete. Termini mette a punto il muro contro gli attacchi di capitan Binetti, che risponde con un ace (11 i suoi punti) per il 9-5. Ace di Moltrasio (9 punti per l’alzatrice siciliana) che rimpolpa il vantaggio. Pvg è costretta a rincorrere: doppia fast di Ragaini, diagonale di Guglielmi e pallonetto di Masino per il pareggio 12-12. Riparte la fiera dell’ace con due servizi vincenti consecutivi di Caruso e uno di Pirrone (16 punti) che ridanno fiato alle atlete di casa: 19-13. Castillo inserisce Lanza e Tamara Franco, che fa il suo esordio in B2. Fast di Licastri per il 21-14; Lanza e Guglielmi tentano la rimonta, ma un pallonetto di Pirrone chiude il set sul 25-20.

Castillo sprona le sue ragazze a tirar fuori tutte le energie mentali e fisiche rimaste. Pvg sfrutta gli errori delle avversarie e si porta sul 3-9. Russo e Loiacono colpiscono duro una difesa barese non certo impeccabile. Binetti risponde agli attacchi di Pirrone, ma il set torna sui binari dell’equilibrio: 12-13.  Palla veloce di Ragaini (7 punti per la centrale marchigiana, 8 per la collega di reparto Bisceglia) per il 13-16. Molti errori al servizio e in ricezione consentono a Termini di rifarsi sotto: 16-16. Muro di Cariello e ace di Masino (8 i suoi punti con tre ace): 17-19. L’allungo decisivo arriva grazie a due attacchi vincenti di Binetti e un primo tempo di Ragaini; il risultato è ancora 20-25.

Due ace delle due palleggiatrici avversarie aprono il quarto set. Termini tenta di spezzare l’equilibrio sul 9-9, grazie ad una instancabile Russo. In parte ci riesce (12-9). Sotto rete Bisceglia si fa sentire, intercettando palloni decisivi e scaraventandoli dalla parte opposta: siamo sul 15-15. Non c’è precisione, sia in attacco, che in ricezione, da una parte e dall’altra della rete. E’ una fase convulsa del match interrotta dal turno al servizio di Balsamo che mette in ginocchio Pharma Giuliani con due ace di fila (22-19); a seguire Moltrasio segue l’esempio della compagna e con una battuta vincente sigilla il 2-2. Punteggio finale per la quarta volta, 25-20.

Il tie-break non si discosta dall’andamento dei quattro set. Tanti errori e poca precisione in campo non permettono alla Pvg di dimostrare la netta superiorità tecnica. Muro di Masino e ace di Cariello per il primo tentativo di allungo ospite (4-9). Cambio di diagonale: dentro Romanazzi e Lanza. Ace di Balsamo, piccolo infortunio di gioco per Sollecito che lascia il campo a Miriana Trotti. Termini non molla l’osso e combatte fino in fondo. Diagonale di Russo, servizio velenoso di Moltrasio e lungolinea di Loiacono (9 i suoi punti) che producono il 10-11. Bisceglia e Guglielmi difendono il piccolo vantaggio (11-13). Un ace di Caruso fa tremare i tifosi baresi, ma ancora Bisceglia scaglia la palla del 13-15 nel bel mezzo del campo avverso.

Due punti guadagnati o uno perso? Ai prossimi cinque incontri di campionato rimasti spetta l’ardua sentenza. Intanto, complimenti all’Ard Termini Volley per la determinazione messa in campo.

Per info e aggiornamenti sulle ragazze della Pharma Volley visitate il profilo facebook PVG Pharma Volley Giuliani – Asd Anderlini Triggiano e il sito internet della società www.pharmavolleygiuliani.altervista.org.

Ufficio stampa

Nicola Signorile

I commenti sono chiusi

Tema di Anders Norén