B2 Girone H

Ottima prestazione per la Kos Potenza contro l’ambiziosa Minturno

KOS potenza - minturno

KOS potenza - minturno

CENTRO KOS POTENZA – PALLAVOLO MINTURNO LT: 2-3 (21-25, 12-25, 25-15, 26-24, 10-15)

Arbitri: Rutigliano Marcello (Bari) e Mancini Giuseppe (Bari).

CENTRO KOS POTENZA: Leggiadro, Vecchietti, Verrastro, Ligrani n.e., Muscillo, Nolè M. (L), Nolè F. (k), Dapoto, Ammirati, Sinisi. All.: Pamela Petrone.

PALLAVOLO MINTURNO LT: Parisi (L), Ciriello n.e., Vindice n.e., Verona, Borghini, Cassone, Rotondo n.e., Montanaro n.e., De Rosa, Guadagnino, Verde, Rodriguez n.e.. All.: Roberto Ciufo.

Ottima prestazione per il Centro KOS Potenza che nonostante i passivo di 3-2 in favore del Minturno, ha messo in difficoltà una squadra che ben sta facendo nel corso della stagione. Coach Petrone non può contare sul libero titolare, Elena Ligrani, per un guaio muscolare, ruolo affidato alla giovanissima Martina Nolè che ha reagito molto bene al cambio di ruolo dimostrando sicurezza e attenzione. Ottima la prestazione di tutta la squadra che ha risposto con grande cuore e determinazione.

Buon primo set per il Centro KOS Potenza che mette in difficoltà le ospiti portandosi in vantaggio al primo timeout tecnico sul parziale di 8-6. Al rientro Minturno tenta di avvicinarsi, le potentine allungano sul 12-8 ma le laziali punto su punto accorciano il divario e si va al secondo timeout tecnico sul punteggio di 16-15. Nel terzo parziale cala il Centro KOS e sale in cattedra Minturno che rimonta fino a chiudere 21-25 portando la gara sullo 0-1.

KOS potenza - minturno pubblicoNel secondo set buona partenza per le potentine che vanno subito avanti 5-2, ma Minturno rientra subito dallo svantaggio portandosi avanti 5-6 per poi andare al primo tempo di riposo quando il tabellone segna 6-8. Al rientro in campo il Centro KOS si porta subito in parità con Vecchietti (8-8), le ospiti non si lasciano intimorire e si portano avanti 8-12 costringendo coach Petrone a chiamare timeout discrezionale. Le indicazioni del tecnico potentino non hanno effetto sul campo, il Centro KOS rimane fermo e Minturno va al secondo timeout tecnico sul 10-16. Nella terza fase le potentine sono impantanate e non riescono a risalire allo svantaggio accumulato, le ospiti chiudono 12-25, gara adesso sullo 0-2.

Nel terzo set buon avvio per le potentine che mettono in difficoltà Minturno portandosi avanti al primo timeout tecnico con un vantaggio di 3 punti (8-5). Al rientro continua la fase positiva del Centro KOS che appare brillante e propositiva, la ospiti non reggono il confronto e Nolè e compagne ne approfittano per incrementare il vantaggio e portarsi al secondo tempo di riposo sul parziale di 16-9. Nella terza fase il Centro KOS gioca con tranquillità e le più giovani approfittano per mettere in mostra le loro doti. Le potentine conduco largamente e chiudono senza preoccupazioni 25-15 riaprendo la gara (1-2).

Nel quarto set continua la splendida forma del Centro KOS che lascia al palo Minturno, 8-2 al primo timeout tecnico. Le ragazze guidate da coach Petrone non lasciano spazio alle ospiti mantenendo il vantaggio di 9 punti (16-7). Nella terza fase Centro KOS si porta sul 22-14 ma le ospiti con ostinazione riportano la situazione in parità (22-22). Fasi concitate con Nolè e compagne che non perdono la speranza e con rabbia e cattiveria agonistica strappano il set sul 26-24 portando la gara sul 2 pari.

Nel quinto set dopo una fase punto a punto Minturno allunga e si porta 5-8 al cambio campo. Al rientro Minturno continua nella sua fase positiva, coach Petrone si gioca i due timeout a disposizione per spezzare il gioco e il Centro KOS si riporta sotto 8-10 con un ace di Verrastro, adesso è il coach ospite a chiamare tempo. Minturno recupera le forze mentali e riesce ad avere la meglio sul Centro KOS, 10-15 il finale di set e gara chiusa 2-3.

Nel prossimo turno, sabato 13 febbraio, il Centro KOS Potenza sarà ospite della Givova Scafati, con l’obiettivo di scendere in campo con la stessa determinazione dimostrata questa sera.

 

 

I commenti sono chiusi

Tema di Anders Norén