B2 Girone H

Cesare Ragazzi Potenza, Stefania Natali: “Le vittorie sono importanti per il morale”

stefania natali potenza

Stefania Natali, ph.Manuela Nicoletti

La vittoria di sabato scorso contro il forte sestetto campano della Megaride Napoli, ha permesso alla Cesare Ragazzi di ottenere il secondo successo consecutivo e di allontanarsi dalla zona rossa della classifica. In attesa della terza giornata del girone di ritorno che vedrà impegnate le potentine sul campo del Primo Nola (inizio alle ore 19 al Pala Merliano – arbitri Baldi e Di Rienzo), la squadra, agli ordini di mister Claps e del preparatore atletico prof. Giuseppe Scelsi, continua le sedute di allenamento tecnico-tattiche.
Nella sfida contro le napoletane spicca l’ottima prestazione del libero Stefania Natali, sfoggiando una prova di sostanza e qualità nella difesa potentina; giusta quindi l’occasione per scambiare due parole con lei.

Stefania, quanto è stato importante tornare a vincere?
Le vittorie sono sempre fondamentali per dare morale e incoraggiamento a fare sempre meglio e di più; le due vittorie ottenute rispettivamente contro Mercato San Severino e Napoli sono state entrambe importanti ma con un significato differente: la prima perché dovevamo testare sul campo i nuovi innesti (Fiore e Marchisio) e la seconda perché, oltre a confermare una sintonia con le palleggiatrici, ci ha permesso di capire che possiamo competere con qualsiasi avversario. Infatti, senza nulla togliere alle giovani sanseverinesi, la squadra del Megaride è una delle teste di serie di questo campionato e vincere contro di loro ci ha dato una carica per continuare a competere sempre con la massima grinta fino all’ultimo fischio dell’arbitro.

Come giudichi la tua stagione a livello personale?
A malincuore devo ammettere che finora il mio grado di soddisfazione è inferiore alle aspettative; finché non si vince, nessun atleta ritengo possa sentirsi gratificato del proprio rendimento. Purtroppo, la nostra squadra è incappata in una situazione in cui non riuscivamo a trovare quel giusto grado di reazione su ogni pallone e questo ha comportato un sorta di demoralizzazione e le conseguenti sconfitte. Personalmente, fortificata dalle recenti vittorie, non avrò più freni inibitori; io e le mie compagne metteremo tutta la grinta possibile per vincere tutte le partite che ci attendono da qui alla fine del campionato.

A tuo giudizio quali sono stati gli elementi che stanno caratterizzando questo nuovo volto della Cesare Ragazzi?
Sono sempre stata convinta che la squadra allestita dalla società De Gasperi fosse un ottimo roster per poter competere nei piani alti della classifica; negli ultimi periodi abbiamo fortemente intensificato il numero di amichevoli contro squadre di categoria superiore (specialmente Sala Consilina e PM Volley): questo ci ha permesso di essere in costante mentalità e spirito di partita. A questo va aggiunto che, avendo due palleggiatrici, anche i nostri allenamenti infrasettimanali ci permettono di raggiungere una maggiore consapevolezza delle nostre forze.

Roberto Muliere

I commenti sono chiusi

Tema di Anders Norén