B2 Girone G

Volley Group Roma con Palau la vittoria arriva al tie break

volley group roma

volley group roma

Volley Group Roma – Capo d’Orso Palau 3 – 2 (25-21, 16-25, 23-25, 25-21, 15-7)

Group: Corvese 16, Dal Canto 12, Meoni (L), Bigioni 16, Santoro 13, De Angelis 13, Munafò, Mufficoni, Mele, Bucci 4, Cornolò 1, Valenti. Allenatore Cavaioli.

Capo d’Orso: Saba, Menardo 19, Formisano 13, Lestini 8, Azzena, Loddo, Sintoni 4, Coro, Baldelli 25, Vivo (L), Cucchiarini 8.

Arbitri: Simone Racchi e Valeria Montauti.

Volley Group Roma ospita il Palau nella quinta giornata di campionato di B2 femminile. L’avversario è di quelli tosti: una squadra che fino ad ora ha sempre preso punti in questo campionato con un “record” anomalo di soli tie break.

La squadra di casa parte con il piglio giusto e si porta in vantaggio su conto dei set nonostante il Palau tenti un riavvicinamento sono gli attacchi di Dal Canto ed i buoni spunti di Santoro a mettere la firma sul 25-21.

Secondo e terzo set sono nelle mani di Baldelli e compagne, la ottima gestione di Sintoni e le buone difese del libero Vico consentono di mettere la testa avanti nel conto dei set. Palau avanti 2-1.

 Mister Cavaioli decide di mettere in gioco Cornolò, la palleggiatrice non delude le aspettative e contribuisce al ritorno di una buona Volley Group Roma. Bigioni nonostante l’infortunio alla mano, si rende protagonista di ottime difese e il libero Munafò dà il giusto equilibrio alla seconda linea. 25-21 per la squadra romana e torna l’incubo tie break per il Palau.

Il quinto parziale vede Cornolò confermata in regia e  una prova sostanzialmente a senso unico per capitan Corvese. Si chiude 15-7, vittoria e due punti guadagnati per un Volley Group che ad oggi si conferma in testa alla classifica del girone G in coabitazione con il Volleyrò Casal Dè Pazzi.

 “Sapevamo che sarebbe stata una partita difficile-commenta la regista romana Cornolò-anche perché loro venivano da una serie di 3-2 e volevano riscattarsi proprio con noi. Sapevamo anche che avremmo dovuto  avere pazienza perché sono forti in tutti i fondamentali e non sarebbe stato facile mettere giù il pallone al primo attacco, ma siamo state brave ad affrontare le partita con la cattiveria giusta e da vera squadra. L’unico rammarico è stato non chiudere subito il terzo set dove c’è stato un calo di tensione ed una squadra così non te lo perdona.”

Riguardo alla prossima partita, sicuramente impegnativa con il Rieti, prosegue: “Tutte le partite sono difficili e le affrontiamo con la massima umiltà ma consapevoli di essere un’ottima squadra. Anche loro sono una buona formazione e andremo lì per fare risultato sicuramente!”

I commenti sono chiusi

Tema di Anders Norén