B2 Girone G

Cave dal carattere vincente con il Rieti

Asd Volley Cave contro rieti

Foto Arnaldo Camilloni

Asd Volley Cave contro rieti

Foto Arnaldo Camilloni

Asd Volley Cave – Fortitudo Rieti 3 – 2 (18-25, 26-24, 23-25, 28-26, 15-13)

In un sabato qualunque a Cave può succedere di tutto. Sul cammino della squadra di coach Collavini c’è la Fortitudo Rieti di Broccoletti che si reca a Cave con una rosa di tutto rispetto. Dal canto suo le padrone di casa sono prive del capitano Fornari per un risentimento muscolare.

Collavini si affida alla regista Dakaj, l’opposto Morgia, le schiacciatrici Di Tommaso e Fontana, le centrali Casella e Tomassi, del Rosso libero. Broccoletti risponde con Isolani al palleggio, Lunardi opposto, Fornari e Natale bande, De Santis e Pentuzzi centrali, di Virgilio nel ruolo di libero.

Il Rieti parte forte (8-4 per le ospiti al primo time out tecnico) e nonostante Dakaj (capitano in campo) e compagne cerchino di tenere il passo restano sempre qualche punto indietro, si va dal 13-16 per le amarantoceleste ad un perentorio 18-25 che premia la squadra più cinica e meno fallosa.

Nel secondo parziale sono Tomassi e compagne a dettare il passo tenendo sempre a debita distanza le reatine che spinte da Lunardi tentano il riaggancio ma grazie alle belle giocate di Fontana e ad un pubblico fantastico riescono a chiudere sul 25-23 con un finale ricco di colpi di scena. Ogni punto un boato, così i tifosi caviselli spingono la propria squadra sull 1-1 nel conto dei set.

Terzo parziale giocato ancora una volta sul filo dell’equilibrio, i muri di De Santis e qualche errore gratuito della squadra di casa consentono un ulteriore sorpasso, finisce 25-23, questa volta a favore del Rieti.

Sul 2-1 un unico motto: “non si molla”, gli scambi si allungano, i colpi diventano più studiati, Di Tommaso miete vittime col muro e fuori, del Rosso non fa cadere un pallone e Morgia mette giù palloni pesanti ma il Rieti è un osso duro. Il 28-26 è il risultato di una squadra dal carattere vincente, l’ultimo punto è messo a terra da Pochini (subentrata a Fontana): con il suo mancino chiude il set che riporta il match in parità. “La partita è stata sempre in bilico, ho cercato di dare il mio contributo alla causa non appena il mister mi ha chiamato in causa-dichiara Pochini-, spero di esserci riuscita al meglio. Sono contenta del risultato finale della nostra squadra.” 

Nell’ultimo parziale è il Cave che conduce. Il Rieti, mai domo, prova a rientrare ma Casella con una fast mette in chiaro che i due punti in palio sono troppo preziosi: le ragazze (tutte!), lo staff ed il calorosissimo pubblico presente sugli spalti sono il mix vincente. L’ultimo parziale finisce 15-13, tra gli applausi generali e con la consapevolezza che un passo alla volta si può arrivare lontano.

La prossima giornata vedrà il Cave recarsi a Marino “non bisogna abbassare la guardia-prosegue l’opposto/martello cavisello-le classifiche alla 5a giornata possono essere bugiarde, non sempre rispecchiano i veri valori delle squadre, dobbiamo partire ancora più concentrare per centrare un altro risultato positivo.”.

 

 

 

 

 

 

I commenti sono chiusi

Tema di Anders Norén