B2 Girone G

Asd Volley Cave: con l’Olimpia una vittoria tutto cuore!

ph. Arnaldo Camilloni

ph. Arnaldo Camilloni

ph. Arnaldo Camilloni

Asd Volley Cave – Acqua e Sapone Roma 3 – 2 (23-25, 25-14, 22-25, 25-18, 15-11)

Nella partita della svolta, la svolta non c’è stata. Oppure si. Il Volley Cave riesce per la prima volta in campionato a recuperare la partita sotto di 2 set a 1 e a portare a casa una vittoria importante, oltre che per la classifica, per il morale.

L’Olimpia Volley Roma si mostra l’avversario ostico dei pronostici, forte delle sei vittorie consecutive, arriva a Cave fresco e spavaldo, approccio che si rivela subito un’arma vincente. I cambi si susseguono, prima Fontana, poi la palleggiatrice Luciani e l’opposto Pochini sono chiamate in causa. Buona risposta delle nuove entrate, la distanza si accorcia, quindi di nuovo il sestetto titolare in campo, ottimo turno di battuta della Tomassi (buona prova la sua), si arriva sul 23 pari quando con due errori in attacco si consegna il primo set nelle mani delle giovanissime avversarie.

Stessi sestetti in campo, ma tutta un’altra musica per la compagine cavisella: un gioco fluido, ben gestito da Dakaj, e qualche difficoltà per le ospiti permette di chiudere con uno schiacciante 25-14.

Il terzo set vede il ritorno Kantor e compagne che per nulla intimorite dall’esito del parziale precedente si portano in un leggero vantaggio che conservano man mano fino al 22-25 finale.

Quarta frazione. Inizio in salita per le padroni di casa, primo time out tecnico raggiunto con vantaggio della squadra di Comperchio, nulla è perduto. Al secondo time out tecnico c’è il sorpasso, questa volta grazie ad un buon turno di servizio. C’è la svolta. Spinte da un pubblico sempre presente, le ragazze di casa cominciano a difendere gli attacchi insistenti di Kantor e Frasca e rispondono con una Fornari in grande spolvero. La sua grinta e la sua potenza in attacco è degna di nota. La solita Morgia, mette giù palloni importanti fino a chiudere sul 25-18.

Nel tie break la squadra di mister Collavini sfrutta tutta la sua esperienza per tenere a debita distanza la compagine avversaria (15-11). Si interrompe la striscia positiva della squadra guidata da Simonetta Avalle, arrivata con l’intento di incrementare la striscia positiva. Per il Cave è ancora sesto posto e grazie ai concomitanti risultati resta in scia delle prime mantenendo le distanze invariate.

L’incontro è stato avvincente, pieno di colpi di scena e capovolgimenti di fronte. I giudici di gara: Luca Pescatore e Giulia Giorgio Olivieri hanno condotto la gara nel migliore dei modi.

La prossima giornata, ultima del girone d’andata, vedrà contrapporsi il Cave con il Ponte Valleceppi che attualmente la supera di due lunghezze. La gara che si terrà in Umbria sarà particolarmente importante ai fini della classifica e data la posta in palio ne vederemo sicuramente delle belle.

I commenti sono chiusi

Tema di Anders Norén