Serie A

Igor, il 2016 si apre con una vittoria: 3-0 interno contro il Bolzano

igor esultanza

da agilvolley.com

igor esultanza

da agilvolley.com

Igor Volley Novara – Bolzano 3-0 (25-23, 25-13, 25-18)
Igor Volley
: Fawcett 7, Bruno (L) ne, Wawrzyniak, Malesevic, Guiggi 11, Cruz 14, Bonifacio 8, Chirichella ne, Sansonna (L), Signorile 1, Bosetti 10, Mabilo ne, Bosio ne, Fabris 8. All. Fenoglio.
Bolzano: Newsome ne, Paris (L), Garzaro 6, Martinez 8, Manzano 3, Bertolini ne, Boscoscuro (L) ne, Lazic 3, Brcic 1, Veglia 1, Waldthaler, Mambru 9. All. Bonafede.
Mvp Tenimento al castello: Noemi Signorile

Si apre con una vittoria piena, per 3-0, il 2016 della Igor Volley di Marco Fenoglio, che si aggiudica in tre set la sfida con Bolzano con una prestazione in netto crescendo. Tra le fila azzurre, esordio in corso d’opera per l’ultima arrivata, Nicole Fawcett, che chiude il match con 7 punti e il 50% in attacco. Top scorer Aurea Cruz (14 punti), mentre chiudono con un ottimo 67% offensivo entrambi i centrali, Guiggi e Bonifacio.

Igor in campo con Fabris opposta a Signorile, Guiggi e Bonifacio al centro, Bosetti e Cruz in banda e Sansonna libero; ospiti con Mambru opposta a Brcic, Manzano e Garzaro al centro, Martinez e Lazic in banda e Paris libero.

Partono meglio le ospiti con Mambru (0-3), Fabris rientra 4-4 e Bosetti sorpassa in diagonale, prima del controbreak propiziato da Brcic (6-10) cui replicano Bonifacio e Cruz (10-10). Bolzano avanti al timeout tecnico (10-12), massimo vantaggio ospite sul 15-19 mentre Fenoglio inserisce Fawcett al posto di Fabris ed è proprio un maniout dell’americana a impattare 21-21 dopo il break a muro di Bonifacio. Dentro Wawrzyniak al servizio e la polacca favorisce il 24-22 realizzato con due attacchi in successione da Cruz, che poi chiude il parziale al secondo tentativo, in diagonale, 25-23.

Si riparte senza cambi, Guiggi firma il primo break con l’ace del 5-2 che bissa, poco dopo, per il 7-2 azzurro. Fawcett allunga, Novara doppia le ospiti al timeout tecnico (12-6) e con il muro di Bosetti su Manzano si arriva 16-9, mentre Bonafede inserisce Waldthaler e Veglia. Bonifacio scappa 19-10, Signorile, premiata con merito Mvp Tenimento al castello del match, fa 23-13 e poi serve a Fawcett la palla del 25-13, che l’americana chiude lungo la parallela.

Ancora Guiggi protagonista in avvio di set, mentre Sansonna si esalta ripetutamente in difesa. La capitana azzurra prima mura Garzaro (9-6) costringendo Bolzano al timeout, poi porta le squadre al timeout tecnico sul 12-9 con un attacco a segno. Fenoglio inserisce Malesevic e rilancia Fabris, Novara scappa 20-13 con Cruz, mentre Fabris macina punti fino al match ball (24-18, parallela) subito concretizzato da Guiggi con un servizio vincente (25-18).

Per le azzurre, ritrovo fissato già per la prima mattinata di domani: alle 7 la Igor partirà infatti alla volta di Ljubljana, dove martedì alle 20 giocherà il quinto e penultimo turno del girone di Champions League.

 

 

 

I commenti sono chiusi

Tema di Anders Norén